Chat

Compromessi, o dell’uso della comunicazione.

In evidenza

Strano a dirsi, il Mondo Social 2.0, con tutte le sue immense possibilità e libertà offerte senza dover lasciare una scrivania, o dover muovere più del pollice, comporta dei compromessi enormi. L’evoluzione del linguaggio ha creato nuove frontiere della sfera privata, nuove frontiere del contatto e della confidenza.

Continua a leggere

Chat

Pargoli, o del fumoso ricordo.

Qualcuno dovrebbe spiegare ai cinquantenni che lamentano “il degrado dei costumi dei giovani d’oggi”, che è fondamentalmente colpa loro.

La rigidità dei costumi, la severità dei genitori, le botte, le bacchettate degli insegnanti, tutte le cose che adesso rivendicano quasi con orgoglio, le hanno combattute e osteggiate ai loro tempi (e sinceramente, avevano qualche ragione in merito).

Se oggi scarseggia ogni genere di senso civico, educazione in pubblico, rispetto per qualsivoglia autorità, è colpa di un esempio malato e di una cultura volta solo all’individualismo sfrenato, la stessa che ha devastato il sistema sanitario con milioni di analisi inutili ma gratuite, che ha devastato il sistema pensionistico con milioni in pensioni baby che dureranno altri trent’anni, e che ha totalmente demolito qualsiasi genere di valore collettivo, perché l’importante è essere i migliori, i più furbi, i più ricchi e i più paraculi.

Non so voi, miei cinque o sei lettori di manzoniana memoria, ma a me le lamentele di chi ha avuto il mondo in mano e l’ha ridotto uno straccio, hanno veramente sfracatagnato i cabbasisi (cit.).